Territorio

Il Territorio

Spoleto seduce e affascina per la sua storia millenaria, con un tessuto urbanistico dagli influssi d’epoca romana che pur mantengono intatto un aspetto antico-medievale del suo periodo più fiorente con il Ducato Longobardo e in seguito come centro strategico dello Stato Pontificio.

La città di Spoleto divide la sua anima tra passato e presente.
Un passato conservato nei suoi 7 musei, nei palazzi nobiliari, la Rocca Albornoziana, il Ponte delle Torri, il Duomo con opere del Bernini, Pinturicchio, Lippi e Carracci,
la Casa Romana e in tutte le sue chiese che conservano quella linearità e asciuttezza che interiorizzano i luoghi di culto.

Cosa visitare

Di enorme rilevanza è la visita alla Basilica di San Salvatore, iscritta nella World Heritage List dell’Unesco all’interno del sito seriale di Italia Longobardorum insieme ad altre sei città d’Italia. Un prestigioso riconoscimento dato anche dallo stretto legame che la città di Spoleto ha sempre avuto con il suo “ Ducato di Spoleto” nell’Italia Longobarda e alla fondazione fin dal 1952 del Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo.

Spoleto è anche un presente molto vivo e pulsante: E’ cultura e arte da vivere con il Teatro Nazionale Lirico Sperimentale e il Festival dei due Mondi: rassegna mondiale di teatro, musica e prosa che hanno fatto di Spoleto città-palcoscenico tra le più prestigiose nel mondo.
Più recentemente perfetta scenografia per set cinematografici come il serial “Don Matteo”.

Eccellenze alimentari...

A Spoleto s’incontra un’Umbria mistica e colta, estetizzante e contemplativa e infine ghiotta della tradizione contadina: il tartufo nero e gli asparagi dei suoi boschi arricchiscono piatti come gli “strangozzi” (pasta fatta a mano senza uova), le castagne, minestre di farro, cereali e legumi, il tutto condito con lo straordinario olio extravergine d’oliva delle nostre colline.
Infatti il nostro territorio in gran parte collinare e carsico, è ideale per la produzione di un olio a bassissima acidità: in particolare le colline di Spoleto sono produttrici dell’olio preferito nei secoli dal Vaticano.

Enogastronomia

All’enogastronomia è anche dedicata nell’ambito dell”Notte Bianca” e per vari giorni, l’iniziativa “Vini nel Mondo” dislocata per le vie, nei palazzi e negli interrati più antichi della città, con degustazioni, concerti, conferenze.

L’Umbria tutta, è un’offerta continua di proposte adatte ad arricchire la propria anima, tutte con lo stesso filo rosso che lega borghi a spazi naturalistici, luoghi mistici a percorsi culturali e d’arte.

TORRE DI LEPRE
Torre Di Lepre, Località Mustaiole 5 , Spoleto (PG) 06049 | tel.: 347-4889306 | Cel.: +39 320-3372685 facebook youtube